Moisès Illariy chiese ad Atao: “Dove alloggi?”.

“In casa di Tomàs Chilque.”

“Quel disgraziato?” escalmò l’anziano. “Non possiamo venirci: Tomàs Chilque non è uno di noi. Si è venduto alla città, ama il denaro e il potere, si riempie la casa di beni di consumo e crede così di essere felice. Dimentica che la felicità è qualcosa di diverso: nasce dal cuore e non si può nè vendere nè comprare.”

[…] “Tomàs è un materialista, sostiene di non credere alle questioni spirituali. Per lui la Terra è senza vita, morta, non si rende conto che invece vive. […] “”

(cit. H.H. Mamani – Inkariy)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s